Due nuovi prodotti editoriali: il resoconto dell’attività svolta per incentivare il turismo sportivo in città e le suggestioni sonore che fanno rivivere il Medioevo - Comune di Siena

Vai ai contenuti principali
 
 
 
Logo Comune di Siena
 

Due nuovi prodotti editoriali: il resoconto dell’attività svolta per incentivare il turismo sportivo in città e le suggestioni sonore che fanno rivivere il Medioevo

Fontebranda-immag

In una conferenza stampa tenutasi a Palazzo Berlinghieri l’Assessorato al Turismo ha presentato il Manuale e storia del

Copertina-Libro-trekking-2011-XST-1

trekking urbano e il dépliant “sonoro”  Fontebranda, la fonte che parla. Presenti il prof. Duccio Balestracci dell’Università di Siena e Rita Ceccarelli, presidente dell’Associazione Guide Turistiche di Siena.
Il Manuale raccoglie  la storia, dal 2002 ad oggi,  del turismo sportivo, nato da un’idea dell’Assessore Cinelli Colombini e, rapidamente, adottato da molte altre città italiane per promuovere un nuovo modo di visitare, e conoscere, luoghi di interesse storico-artistico. Un successo, questo, che rapidamente ha contagiato tutta l’Italia.
Insieme a questa piccola, ma preziosa pubblicazione, anche il dépliant, in italiano e inglese, dedicato alla Fonte di Fontebranda, considerata la più importante della città di Siena. Un dépliant diverso, però. Sonoro.  Contiene un Qr Code che, inquadrato da un cellulare di nuova generazione, permette di ascoltare suoni, canti e dialoghi ispirati alla Siena trecentesca di Ambrogio Lorenzetti, per contribuire, in parallelo, all’iniziativa “turismo dei suoni” dedicata ai non vedenti e ipovedenti.
Il progetto di valorizzazione della splendida fonte medioevale citata da Dante e Boccaccio è stato realizzato dal Comune di Siena nel 2009. Ogni giorno, e ogni 30 minuti, dalle 9  alle 18, i visitatori che si soffermano davanti a questo splendido manufatto possono ascoltare la vita che vi “scorreva” settecento anni fa. La suggestione emozionale in uno dei luoghi più belli della città, incastonato fra San Domenico e il Duomo.  Un’esperienza sensoriale ricostruita con l’aiuto di storici, esperti di musica medioevale e attori. Offre nuovi motivi  e nuove fascinazioni per visitare la bellissima fonte di Santa Caterina.
La ricreazione, virtuale, di un passato carico di fascino,  dove la vita e la cultura del Trecento ritornano alla contemporaneità per far conoscere ai visitatori la ricchezza artistica di una città e della terra toscana.
Due progetti editoriali, quindi, atti a veicolare un concetto diverso di fare e vivere il turismo.
Con il trekking urbano, infatti, riconosciuto nelle sue caratteristiche salutari  anche dai medici che lo prescrivono per incentivare uno stile di vita migliore, e con la scelta di una metodologia più accattivante nell’ideare il materiale cartaceo informativo, Siena si è posta all’avanguardia per quanto concerne la proposta di promozione turistica.
Ne è una dimostrazione l’appuntamento nazionale di trekking urbano fissato per il prossimo  31 ottobre  con una giornata dedicata al “Trekking tricolore”.
Un appuntamento che vedrà  moltissimi capoluoghi italiani organizzare passeggiate guidate alla scoperta dei luoghi costruiti nel secondo Ottocento: le prime tracce dell’Italia unita nelle città.

Per maggiori informazioni contattare l’Assessorato al Turismo del Comune di Siena allo 0577 292128 turismo@comune.siena.it