Masi presenta un’interrogazione sulla rassegna “E…state nei quartieri 2021” - Comune di Siena

Vai ai contenuti principali
 
 
 
Logo Comune di Siena
 

Masi presenta un’interrogazione sulla rassegna “E…state nei quartieri 2021”

La rassegna ideata dall’Amministrazione comunale “E...state nei quartieri 2021” al centro di un’interrogazione di Alessandro Masi il quale ha ricordato che l’iniziativa rivolta a bambini, ragazzi, giovani e famiglie prevedeva una serie di appuntamenti a Isola d’Arbia, Taverne d’Arbia, San Miniato e Centro con il coinvolgimento e la collaborazione dei CAG e le associazioni operanti nel territorio.

Nel sottolineare che l’estate è ormai volta al termine e che ci sono stati, soprattutto a San Miniato, lamentele sulla comunicazione dei singoli appuntamenti, Masi ha quindi chiesto un resoconto sulla rassegna in questione e in particolare sul grado di coinvolgimento e partecipazione degli abitanti ai singoli eventi.

Nel rispondere all’interrogazione, l’assessore alle Politiche Giovanili ha ricordato che l’iniziativa nasce nell’ottica di valorizzare i quartieri cittadini partendo dal coinvolgimento delle associazioni che operano nei vari territori (CSI, Misericordia di Taverne e di Isola d’Arbia, AVIS Taverne, VAB, ASTA, Gamestorm, Comitato Siena 2, Comitato Terza Età, Topi dalmata, Ballon dance, Ares teatro, Siena Foto club, Astrofili senesi, Siena Baseball club, Amici della bicicletta, etc.)

Per questo i vari appuntamenti sono stati progettati e delineati in collaborazione con le associazioni, che sono state supportate dall’Amministrazione fornendo i services tecnici (luci, audio, etc.), espletando le procedure amministrative propedeutiche, inserendo le iniziative nella campagna di comunicazione comunale e fornendo materiale pubblicitario, sulla base delle richieste espresse dalle associazioni stesse.

Per pubblicizzare il programma nel complesso e i singoli eventi sono state utilizzate varie modalità: comunicati stampa, inserimento degli eventi nel sito di Siena Comunica e nella pagina web dedicata alle politiche giovanili, invio di newsletter, volantinaggio, affissione di manifesti di varie dimensioni e locandine in vari luoghi della città, oltre che nella sede degli uffici comunali, delle strutture comunali e delle associazioni partners, coinvolgimento delle stesse per l’invio ai propri iscritti dell’informazione tramite social.

Le attività si sono svolte (e sono ancora in svolgimento)  regolarmente, come da programma, salvo alcune eccezioni, ha evidenziato l’assessore. Come il rinvio dal 28 agosto al 4 settembre dell’iniziativa di danza a S. Miniato per maltempo. Quello citato dal Consigliere Masi, che è stato concordato con l’associazione organizzatrice; l’annullamento della serata braciere con ballo programmata dal Centro Terza età di S. Miniato per il 31 luglio, a causa delle disposizioni per il contrasto della pandemia COVID 19, e vista l’impossibilità di organizzare l’iniziativa come era stata ideata, l’associazione ha preferito annullarla. Infine l’annullamento, in itinere, dell’attività “Spazio Gioco” organizzata dalla Misericordia di Isola d’Arbia a partire dal 30 agosto, a causa di un focolaio COVID 19, che ha portato anche all’annullamento dei Laboratori per bambini e per famiglie organizzati sempre dalla stessa per ogni sabato del mese di settembre.

Per quanto concerne, invece, la partecipazione alle varie iniziative e il loro gradimento non tutte le associazioni, come ha informato l’assessore, hanno già provveduto a riconsegnare i questionari di gradimento predisposti dall’Amministrazione, quindi ad ora non è ancora possibile avere un quadro esaustivo. Le valutazioni ad ora in possesso dell’Amministrazione sono frutto dei controlli effettuati a campione dal personale del Servizio Politiche Giovanili; dai contatti tenuti con le associazioni/ditte che collaborano con il Comune alla realizzazione del programma e dai risultati di customer satisfaction dei questionari già consegnati (relativi alle sole attività tenutesi a Taverne d’Arbia e a Isola d’Arbia nel mese di luglio). Da queste emerge un’affluenza media di 50 – 70 persone, fra bambini e loro accompagnatori, adolescenti e giovani, e chiaramente gestite nel rispetto delle regole COVID 19.

La leggera flessione della presenza verso fine luglio e i primi giorni di agosto può essere, forse, imputabile anche al periodo estivo che quest'anno, a differenza dello scorso, ha visto numerose famiglie programmare ed effettuare giorni di ferie fuori città.

Nel complesso, quindi, i vari appuntamenti, sembrano aver ricevuto una buona accoglienza da parte della popolazione. Dai questionari presentati emerge, infatti, la richiesta di ripetere gli appuntamenti anche in altri mesi e di potenziarli.

 

Di seguito alcuni dati e informazioni relativi alla campagna di Comunicazione e Informazione effettuate e alle collaborazioni attivate:

n. 1 conferenza stampa tenutasi lo scorso 6 luglio con la partecipazione di tutte le associazioni/ditte con le attività inserite nel programma “E…state nei quartieri”

n. 4 manifesti 6x3 m affissi per 30 giorni a partire dal 19 luglio in Via Garibaldi, V.le Toselli, Via Piccolomini e SS73 Levante per la pubblicizzazione generale del progetto;

n. 320 manifesti 70x100 affissi regolarmente per tutto il periodo di attività sia negli appositi spazi sia presso le entrate delle sedi delle strutture comunali (es. SMS, via del Casato, CAG, etc.) contenenti il programma mensile (luglio, agosto, settembre) 1 diviso per quartieri;

n. 500 locandine (dimensione A4) sugli eventi singoli, lasciati in loco alle associazioni coinvolte (ove presenti) o affisse nei quartieri in luoghi visibili;

n. 500 dépliant (pieghevoli) portati nei quartieri e lasciati in luoghi pubblici;

n. 13 comunicati stampa, circa uno a settimana, a cura dell'Ufficio Stampa, inviati alle testate locali, contenenti gli appuntamenti in programma nei quartieri interessati. I comunicati stampa hanno prodotto: n. 78 articoli (risultato di assoluto rilievo). Per dare un’idea, facendo riferimento al quartiere citato dal Consigliere Masi, in questi 78 articoli la parola S. Miniato è uscita ben 95 volte; gli stessi comunicati stampa hanno prodotto n. 7 articoli relativi agli eventi inseriti nel sito web www.sienacomunica.it a cui è seguita una promozione social di 10 post (5 dei quali di promemoria); e 7 newsletter.

 

Effettuati n. 10 passaggi con megafono nei quartieri di Isola d’Arbia (5, 10 e 24 agosto, 13 settembre), di Taverne d’Arbia (12 e 18 agosto, 2 settembre) e di S. Miniato (10 e 17 agosto, 14 settembre);

Inserimento nelle pagine web comunali dedicate alle Politiche giovanili, a partire dal mese di luglio, del programma generale e del programma mensile divisi per quartiere https://www.comune.siena.it/Il-Comune/Servizi/Politiche-Giovanili/E-STATE-NEI-QUARTIERI-PROGRAMMA-2021 .

 

Collaborazioni attivate per ogni quartiere:

San Miniato: il principale punto di riferimento è stato Comitato 2 che ha coinvolto le associazioni del territorio. Sono stati realizzati eventi a cura del Centro Astrofili, degli Amici della Bicicletta, del Centro Terza Età, di A.D.S. (associazioni dilettantistiche sportive), del Siena Baseball Club asd, di Ares Teatro e di GameStrom (con il supporto di CSI e Mens Sana scacchi club). Nel territorio ha operato anche l’ass.Topi Dalmata. Alcune attività sono state sponsorizzate da Coop Centro Italia;

Isola d'Arbia: sono stati effettuati eventi a cura di Alioth Coop, ass. Topi Dalmata e Misericordia di Siena;

Taverne d'Arbia: gli eventi sono stati realizzati da CSI, AVIS Taverne, ASTA Taverne, VAB, Misericordia Taverne e Topi dalmata. Alcune attività sono state sponsorizzate da Coop Centro Italia e dal Panificio Santa Rosalia;

Centro storico e altri quartieri: le attività sono state realizzate in collaborazione con Siena Baseball club asd e ass. Topi dalmata.

Date dell’affissione manifesti negli appositi spazi pubblici:

  • 50 manifesti dal 9 luglio al 12 luglio – programma prima settimana di attività a luglio
  • 50 manifesti dal 13 luglio al 31 luglio – programma complessivo mese di luglio
  • 50 manifesti dal 23 luglio al 1° agosto - integrazione programma mese di luglio
  • 50 manifesti dal 30 luglio al 29 agosto – programma di agosto
  • 50 manifesti dal 3 agosto al 1° settembre - programma agosto-settembre
  • 30 manifesti dal 17 agosto al 2 settembre – integrazione programma
  • 40 manifesti dal 2 settembre per 30 giorni - programma di settembre

Alcune doppie affissioni sono state causate dal fatto che il programma, approvato a luglio dalla Giunta Comunale come calendario di massima, è stato arricchito in itinere con altre iniziative (es. attività ludiche proposte da Asta, Siena Baseball club asd, etc.).

Masi nel dichiararsi soddisfatto ha spiegato che, comprendendo  la situazione dettata dal Covid19 e che le iniziative non sono ancora concluse, ha dato atto del lavoro svolto fsia in termini di comunicazione che di informazione, facendo presente che l’interrogazione voleva essere unicamente un invito a coinvolgere e a far partecipare, anche nella fase di progettazione e pianificazione di questo tipo di eventi culturali, tutta la cittadinanza dei quartieri e non solo le associazioni radicate nel territorio, per una ancora maggiore condivisione degli eventi.

 

Ufficio Stampa Comune di Siena